• TATAP team

Ricetta donata da: Chef Davide Valloni - Risotto ai porcini

Buongiorno a tutti, oggi Vi propongo una ricetta gustosissima, ma prima volevo ringraziare (visto il periodo) tutto il personale sanitario, medici, assistenti ecc… che sono operativi in questo brutto periodo, un salutone (in primis) di pronta guarigione a tutti coloro che hanno contratto il virus e a quelli sotto osservazione, ed anche un saluto a tutti coloro che come me sono chiusi in casa che scalpitano in attesa di riprendere le proprie mansioni. E allora tutti insieme “lavoriamo in cucina”. Oggi Vi presento una ricetta classica che appare semplice, ma non facile. Sono sicuro che con qualche piccolo accorgimento, malizia in piu’, riuscirete ad ottenere un primo piatto degno di attenzione. Iniziamo con gli ingredienti: Io indico sempre le dosi per 4 persone, poi a piacimento potete aumentare o diminuire le porzioni. Tenete presente che il peso del riso ovviamente è a crudo, ricordatevi che una volta cotto il peso risulta raddoppiato. - 320 gr riso Carnaroli - 1 scalogno - 300 gr funghi porcini, io uso anche quelli surgelati di ottima marca e sono ottimi - Prezzemolo q.b, Evo, sale, un pizzico di peperoncino a chi piace - 1 pizzico di erbe di provenza (facoltativo) - 1 noce di burro per mantecare - ½ bicchiere di vino bianco secco - 1 lt brodo vegetale Iniziamo con lo scaldare sul fuoco una casseruola vuota per 20 secondi a fiamma medio/bassa, questo fa si che anche le pareti della casseruola si scaldino, altrimenti risulterebbe solo il fondo caldo e ai lati il riso rimarrebbe crudo durante la tostatura. Mettiamo dell’olio extravergine di oliva (poco), lo scalogno tritato fine e lasciamolo appena dorare, dopodichè aggiungiamo il riso, lo tostiamo girandolo con un cucchiaio per circa 30/40 secondi, sfumiamo col vino bianco e non appena sarà evaporato aggiungiamo il brodo vegetale precedentemente preparato, fino a coprire leggermente il riso. Mescoliamo e non appena il brodo verrà assorbito ne aggiungiamo un altro mestolo. Uniamo i funghi porcini, un pizzico di sale e una dose generosa di prezzemolo e si continua la cottura aggiungendo ½ mestolo di brodo per volta. (calcolate circa 15 minuti). Una volta cotto il riso, togliamo dal fuoco e aggiungiamo una noce o poco di piu’ di burro freddo di frigo, copriamo con un coperchio e lo lasciamo riposare 2 minuti. Fatto questo, togliamo il coperchio e lo mantechiamo delicatamente in modo tale che (in gergo si dice deve fare l’onda, proprio come una piccola onda del mare). Il riso deve risultare morbido e cremoso. Prezzemolo e impiattate. Per impiattare a regola, bisognerebbe (una volta che avete versato il riso nel piatto) battere col palmo della mano sotto il piatto in modo tale da distribuire uniformemente il riso. Servite e buon appetito. Chef Davide Valloni


3,093 visualizzazioni

Da soli possiamo fare così poco; insieme possiamo fare così tanto. 

© 2017-2019 TATAP S.R.L. - Website offered by TATAP